Fiat 500 D'Epoca: Storia e Modelli

Fiat 500 D’Epoca: Storia e Modelli

Fiat 500 D’Epoca: Storia e Modelli- Ne è passata di acqua sotto ai ponti , oggi le auto non assomigliano neanche lontanamente a quelle degli anni ’50 e ’60, solo sono rimaste quattro ruote e un volante a unire in una sorta di Fil Rouge

 le supertecnologiche auto moderne con le auto protagoniste del miracolo economico, quelle che hanno messo al volante gli italiani, la cui massa era ancora in sella alle biciclette in quei primi lustri del dopo guerra. La mitica Fiat 500.

Storia della Fiat 500

La Fiat 500 è nata come evoluzione della Balilla e della Topolino che, dopo tanti anni, non risultavano più attrattive. Infatti, queste auto risalivano al 1939 come nascita e comunque erano destinate a pochi che potevano permettersele mentre Fiat ha intuito che una diffusione di massa era un obiettivo possibile e che studiando un’auto che fosse popolare, alla portata di tanti se non proprio di tutti, si potevano raggiungere livelli di sviluppo fino a quel momento insospettabili.

Un personaggio, un dirigente della Fiat, l’ingegner Giacomo Giacosa, ebbe il compito di studiare un progetto in questo senso e si mise all’opera. Studiò innanzitutto la linea, la carrozzeria che dalla sua mente uscì rastremata, rotondeggiante, compatta e semplice ma nella sua semplicità assolutamente innovativa rispetto alle classiche linee fino ad allora seguite dai vari costruttori.

In qualche modo si ispirava alla Topolino ma decisamente più tondeggiante, senza quel muso sporgente in avanti, cosa che fu ottenuta spostando il motore posteriormente mentre nel vano sotto al cofano anteriore si ricavava uno spazio per alloggiare qualcosa, limitato ma il massimo che si poteva fare in spazi così ridotti.

Il progetto viene approvato

il progetto uscito dalla mente di Giacosa rispondeva, in definitiva, ai desideri dell’ Amministratore Delegato della Fiat, Valletta che voleva un’auto di piccola cilindrata che consumasse poco, in modo da attrarre le masse verso l’acquisto: doveva essere la nuova auto del popolo, il sogno, l’acquisto in massa.

Il motore pensato da Giacosa era un 500 di cilindrata, una potenza di 13 Cavalli con un consumo stimato di 4,5 litri per 100 chilometri. In una storica riunione dei vertici Fiat, a Stupinigi, nell’immediata prima cintura torinese, l’Ing. Giacosa presentò il 18 ottobre del 1955 i prototipi della nuova vettura. Alcuni restarono perplessi ma infine il progetto venne approvato.

Nell’estate del 1957, poco meno di due anni dopo, la Fiat Nuova 500 vide la luce con il debutto sulle strade italiane.

Modelli Fiat 500 d’Epoca: D, F,N,R

La Fiat Nuova 500 era in strada, esattamente come Giacosa l’aveva pensata, 13 CV, 4,5 Litri per 100 Km, precisa, una due posti spartana, anche troppo, con i finestrini fissi, il tergicristalli senza il ritorno automatico e parecchio costosa per quei tempi: 465.000 lire un prezzo esagerato in rapporto a quello che era l’auto.

Dopo soli due mesi uscirono due diverse versioni, la Normale (N) con finestrini discendenti e finiture più accurate e l’Economica sempre una due posti ma con 2 cavalli in più che portarono la velocità massima a 90 Km/h. I prezzi passarono a 490.000 lire per la N e 440.000 lire per l’economica.

Arriva la 500 Sport , la 500 D e la 500 F

Nel 1958 Fiat decide di dare un carattere più sportivo alla 500 elaborando la Nuova 500 Sport, un motore da 21 CV che porta a 105 Km/h la velocità massima ma la vera innovazione è la disponibilità di questo modello anche con tetto apribile, in realtà solo per la metà della lunghezza del tettuccio ma con una soluzione che accompagnerà il resto della produzione della 500.

Dopo altri due anni vede la luce anche la 500 D, con nuova fanaleria per adeguarsi al nuovo Codice della Strada, un motore da 17,5 CV che spinge l’auto a 95 Km/h e nel 1965 arriva la Fiat 500 F, più pesante e con consumi maggiori che passano a 5,5 Litri per 100 Km ma importante perché le portiere si trasformano con cerniere anteriori invece dell’apertura contro vento e il parabrezza più grande.

Le ultime versioni

La Fiat apporta ulteriori modifiche alla 500 con la versione L, inteso come “Lusso“con finiture cromate e con i nuovi rostri tubolari ai paraurti. Rinnovata anche la plancia con un nuovo materiale sintetico di copertura e con la strumentazione che da rotonda diventa rettangolare.

La Fiat 500 si avvia verso la pensione con l’ultima versione, la 500 R (rinnovata) con motore da 594 cc e potenza di 18 CV. La produzione della 500 termina nel 1975, dopo 2.677.313 esemplari prodotti. La Fiat 500 entra nell’era del mito.

Dobbiamo segnalare anche un intervallo di due anni, dal ’64 al ’66 nel quale la Fiat 500 è stata prodotta anche in versione elaborata da Abarth, nata dall’elaborazione della 500 D con un motore da 30 CV che spingeva la 500 fino a 130 Km/H.

Quanto vale una Fiat 500 D’Epoca?

Ovviamente il prezzo di una Fiat 500 D’Epoca dipende anche dalle condizioni della carrozzeria e della meccanica, un catorcio che cade a pezzi varrà veramente poco ma se si trova in buone condizioni si può considerare equo un prezzo intorno ai 6 mila €. Parliamo di Fiat 500 Standard ma se si sceglie una 500 fatta modificare dal proprietario da Abarth il prezzo sale intorno ai 10 mila Euro.

Diverso è il discorso per la 500 Abarth prodotta nei due anni citati, per via della scarsità sul mercato, del numero limitato di vetture di questo modello. Se si tratta di una 500 Abarth originale, non taroccata, la valutazione ufficiale indica 25 mila Euro di valore di mercato ma è difficile riuscire ad acquistarla con meno di 35 mila Euro.

Accessori e Ricambi 500 D’Epoca

Su diversi siti Online puoi trovare pezzi di ricambio e accessori per la tua Fiat 500 D’Epoca, su eBay, su Subito ma se vuoi avere un ampio assortimento anche di vernici per i ritocchi, ti conviene rivolgerti al sito di Emporio Bigatti dove potrai trovare ogni possibile cosa ancora disponibile sul mercato per la tua 500, per mantenerla in perfette condizioni, per la riparazione e manutenzione e tutti gli accessori possibili.

(http://shop.emporiobigatti.com)

Se abiti in una grande città, puoi anche cercare nelle Officine più fornite e nei grandi store di accessori e ricambi, trovando con una certa facilità ciò che cerchi, se non vuoi affidarti al Web.

Antifurto Fiat 500 D’Epoca

Se possiedi una Fiat 500 D’Epoca, è ovvio che temi il furto, soprattutto per il suo valore se non per motivi anche affettivi e per il valore la 500 può far gola a malintenzionati. Purtroppo, sulla 500 anche gli antifurto più moderni possono fare poco, tanto è facile metterla comunque in moto, non esiste un immobilizer, chiave a codice eccetera.

Cosa fare, quindi? il mezzo migliore disponibile, probabilmente è un dispositivo satellitare che intanto ti avvisa se è in corso un movimento anomalo dall’auto e ti consente in ogni caso di localizzarla e recuperarla rapidamente, facendo intervenire le Forze dell’Ordine e lo stesso sistema ti permette anche di ascoltare le conversazioni a bordo e di comandare da remoto il distacco dell’alimentazione.

La Fiat 500 su Amazon

  • Per proteggere al meglio la tua Fiat 500 D’Epoca dalle intemperie, dalla polvere e dallo smog, ti serve un telo copri auto adatto. Lo trovi su Amazon: è un telo elasticizzato che si adatta perfettamente a tutte le 500 degli anni ’50/60 e 70, traspirante e che non si appiccica alla carrozzeria, in tricolore italiano a 85,99€.
RAPID LUX [SMJ10.14] Telo Copriauto Jolly Antipolvere, Traspirante,...
  • Copriauto antipolvere Jolly su misura per FIAT 500 D-F-L-N-R VINTAGE Anni '50/'60/'70
  • Copri auto su misura 97% Poliestere - 3% Elastomero; Elasticizzato, Antipolvere, Traspirante,...
  • Cucito, dotato di bordo elastico che lo fissa alla vettura;
  • Vuoi continuare a divertirti al volante della tua 500 anche a casa e far divertire i tuoi figli? Per te il modello di Fiat 500 D in scala 1:18 radiocomandato.
  • Gustati tutta la storia della mitica 500 nel libro firmato da Stefano Parenti “La Fiat 500:Storia di un mito” a soli 8€.

La Fiat 500 è un mito, un importante pezzo di storia dell’automobilismo e un vanto per l’industria automobilistica italiana, tanto che la Fiat ha voluto dedicare una nuova vettura, moderna, ispirata alla mitica 500, ovviamente con tutte le più avanzate tecnologie disponibili nel settore, parecchio apprezzata anche negli USA che tradizionalmente sono più abituati a vetture spaziose e potenti.

Hai gradito questo articolo? Commentalo e seguici su Facebook.

Ultimo aggiornamento 2023-01-29 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.